RASSEGNA TO THE THEATRE

BLUE BIRD BUKOWSKI

A TEATRO CON MAMMA E PAPA'

RASSEGNA 2014 2015

STORIE 26 e 27 novembre;

VITO SIGNORILE e DAVIDE CEDDIA

mercoledì 6 agosto 2014

A MISURA D'UOMO
Ospitalità e Produzione 2014/2017

Nuovo Teatro Abeliano 2014/2015

A misura d’uomo

On a human scale 




L'anno Teatrale 2014, quarantaquattresimo anno di attività dell’Abeliano, registra la conclusione del progetto triennale “HAPPY NEW THEATRE”, un lungo, originale e festoso benvenuto in Arte al Nuovo Teatro Abeliano, già definito da alcuni protagonisti della scena italiana e internazionale, uno dei più bei piccoli Teatri d’Italia. 

Si avvia un nuovo progetto triennale, A MISURA D’UOMO, che se da un lato conserva la tradizione del Gruppo Abeliano centrata prioritariamente sul teatro di prosa contemporaneo, dall’altro non smette di inaugurare nuovi percorsi. 

Per le produzioni prendono il via ben tre nuovi allestimenti. Il primo, dal titolo Blue Bird Bukowski, vede in scena Vito Signorile, nei panni del redivivo autore americano, guidato dalla regia di Licia Lanera per la drammaturgia di Riccardo Spagnulo: due giovani attori autori che sempre più si stanno imponendo nel panorama nazionale e internazionale per bravura e innovazione; il secondo fa parte di un percorso dedicato all’opera di Aldo Nicolaj, commediografo instancabile che ha disegnato le comiche tragedie delle relazioni quotidiane tra esseri umani. Con Mai stata sul cammello l’Abeliano darà vita a una commedia brillante sul tema delle relazioni tra donne che saranno interpretate da Tina Tempesta, Antonella Genga e Stefania Bove; nell’ambito del teatro per ragazzi e per le famiglie, si inscrive invece la produzione L’orco e lo sciocco che completa il ciclo della ricerca sulle fiabe popolari realizzata da Vito Signorile per il Dipartimento Scuola Educazione e che in questo nuovo allestimento vedrà la regia di Roberto Corradino, anch’egli autore, attore e regista under ’40 impegnato in molteplici percorsi artistici di rilievo. 

Per l’ospitalità si inaugura una felice contaminazione tra i pubblici che potranno spaziare tra le rassegne ACTOR, il cartellone storico del Teatro Abeliano, TO THE THEATRE, dedicato al nuovo teatro contemporaneo, e PRIMA RIBALTA, centrato sulle produzioni al debutto, cogliendo il meglio della tradizione e scoprendo i nuovi talenti pugliesi e nazionali. 
Alle famiglie è dedicato l’appuntamento domenicale con A TEATRO CON MAMMA E PAPA’ che propone una ricca proposta di teatro per ragazzi, scelta tra le migliori compagnie nazionali del settore, e ancora per i ragazzi è la rassegna LA SCUOLA VA A TEATRO programmata in matinèe. Si inaugura inoltre una nuova sezione che legge e dà spazio alle moltissime proposte artistiche inoltrate da giovani autrici e registe: I’M NOT A LADY è una sezione articolata in cinque appuntamenti con proposte tutte al femminile e centrate sulla differenza di genere. Compagnie storiche e progetti di coproduzione, ensemble artistiche unite intorno a un progetto produttivo e giovanissimi che si sono appena affacciati al teatro. Alcune esperienze sono radicate nel territorio, altre sono proposte di attori migranti di ritorno, altre ancora hanno da poco vinto prestigiosi premi o hanno cominciato con Principi Attivi la loro storia di arte e lavoro. L’ospitalità dell’Abeliano è anche questo: una casa, un punto d’approdo e di partenza per chi si sente a casa solo su un palcoscenico. 
Nel foyer inoltre, incontri di lettura, mostre e presentazione di nuovi prodotti editoriali privilegiando le case editrici indipendenti. 

Oltre 150 giornate di apertura per un’offerta che si rivolge a un pubblico vivo e curioso, capace di amare e appassionarsi ai diversi linguaggi dell’arte, senza preclusioni e differenziazioni di genere, capace di spaziare dalla grande tradizione d’attore al teatro contemporaneo, dai testi classici alle nuove scritture, di partecipare alle serate e di essere in famiglia al pomeriggio per godersi una fiaba. Spettatori diversi per diversi spettacoli accomunati tra loro dall’unica qualità che fonda il teatro: la capacità di comunicare, partecipare sensi e significati, emozionare. Con l’auspicio di costruire insieme una comunità culturale, capace di farsi portavoce di un festoso progetto umano.

venerdì 25 luglio 2014

CAMPAGNA ABBONAMENTI
Stagione Teatrale 2014/2015




 ACTOR 

 8 spettacoli - sabato ore 21.00, domenica ore 18,00 


- Abbonamento intero € 150 - Abbonamento ridotto* € 125


*Il prezzo ridotto è riservato a tutti gli abbonati e loro amici che confermeranno o prenoteranno l'abbonamento entro il 31 luglio. Le riduzioni sono riservate agli  amici della Chiesa della Resurrezione, agli under 25 anni e agli over 65


 TO THE THEATRE 

 10 spettacoli  

 Venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00 solo per alcuni  spettacoli 


- Abbonamento intero € 70 - Ingresso intero € 10, ridotto* € 8


*Le riduzioni sono riservate a tutti gli abbonati alle altre rassegne e agli studenti universitari in possesso di libretto


 PRIMA RIBALTA 

 10 spettacoli - Venerdì ore 21.00 


- Ingresso intero € 10, ridotto* € 8


*Le riduzioni sono riservate a tutti gli abbonati alle altre rassegne e agli studenti universitari in possesso di libretto


 I'M NOT A LADY 

 5 spettacoli nel mese di aprile 2014 - Giovedì ore 21.00 


- Abbonamento intero € 35,00 

- Ingresso singolo  € 10,00


 A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ 

 7 spettacoli - Domenica ore 17.00 e 19.00 


- Abbonamento intero valido per 2 persone (1 bambino + 1 adulto) € 70,00

- Abbonamento ridotto* valido per 2 persone (1 bambino + 1 adulto) € 56,00

- Ingresso intero € 7,50


*Il prezzo ridotto è riservato a tutti gli abbonati e loro amici che confermeranno o prenoteranno l'abbonamento entro il 31 luglio. Le riduzioni sono riservate agli  amici della Chiesa della Resurrezione, agli under 25 anni e agli over 65

 ABBONAMENTO SHAKE  

( pacchetto di 9  spettacoli ) 

 3 spettacoli Actor, 3 spettacoli To The Theatre, 3 spettacoli  Prima Ribalta 

- Abbonamento intero € 81,00 




STORIE
26 e 27 novembre 2014




Regia Vito Signorile
Con Vito Signorile e Davide Ceddia



Storie e racconti della tradizione orale barese e della nuovissima creatività popolare, “cavalli da battaglia” per tutti i felici intrattenitori di convivi. Ritornelli, allusioni, narrazioni senza fine che fanno parte di un immenso patrimonio immateriale. In un gioco ritmico di parole, canzoni, Storie antiche e nuove, che avvolgono e coinvolgono il pubblico di tutte le età, Vito Signorile e Davide Ceddia si concedono il piacere di divertirsi e divertire rispolverando quelle antiche bonarietà e cattiverie, con cui i più anziani e i più giovani amano ancora intrattenersi, imponendo una gioiosa pausa al vorticoso 
tran tran quotidiano.

26 e 27 novembre 2014

INGRESSO € 10 - RIDOTTO ABBONATI, STUDENTI € 8



LEGIONARI
28 e 29 novembre 2014




Teatro del Sangro
l’Impresa fiumana fu un sogno condiviso e realizzato. Uno slancio d’amore che non ha eguali nella storia.
Di e con Stefano Angelucci Marino
scena e costumi di Artibò suono Globster
collaborazione drammaturgia e regia di Rossella Gesini
testo, regia, luci e musiche di Stefano Angelucci Marino


1920, a Fiume. Un soldato, Vincenzo. Meridionale, abruzzese. Un reduce della prima guerra mondiale, un ardito: la guerra lo ha cambiato per sempre, il suo posto non è più a casa nel paesello d’origine. L’inquietudine lo porta a partire. Per andare a Fiume. A Fiume, dove pare ci sia una “Causa” capace di accendere cuore e mente. Immerso dentro la “città di vita”, il nostro Vincenzo ci dirà di tensioni, splendori e miserie di quella festa rivoluzionaria, di bravate futuriste e di utopie, di trasgressione sessuale e di pirateria, di gioco, di guerra e di quell’insopprimibile bisogno di finirla in bellezza con questa inutile stupida vita, in una specie di orgia eroica. Sarà in parte comico, in parte tragico. Per la precisione tragicomico. D'Annunzio, sì, fu l’interprete ispirato di quello slancio, il Comandante, il Vate che guidò quella straordinaria avventura, ma protagonisti assoluti furono i tantissimi giovani che, disertando o scappando da casa, si riversarono nella città irredenta e là rimasero per oltre un anno.


28 e 29 novembre 2014

INGRESSO € 10 



domenica 13 luglio 2014

IL PIFFERAIO MAGICO
30 novembre 2014




Teatro Op
di Pasquale Allegro
Compagnia Teatro Op di Lamezia Terme
musiche di Fabio Tropea
regia di Piero Bonaccurso

Lo spettacolo è ispirato all’ antichissima fiaba “Il pifferaio di Hamelin”. Un pifferaio, chiamato a liberare la città di Hamelin dai ratti, non viene pagato e decide così di portare via con sé tutti i bambini del paese incantandoli con la musica. I bambini però riescono a salvarsi grazie all’aiuto di uno più piccolo che non è riuscito a stare al passo.
Con la tecnica del disegno su lavagna luminosa, lo spettacolo racconta il mondo incantato della musica e dell’infanzia.

Temi: la crescita, la musica, le nuove tecnologie.

30 novembre 2014 - doppio spettacolo ore 17,00 e 19,00

INGRESSO € 7,50

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

PRENOTAZIONI


CONTATTI



giovedì 19 giugno 2014

COSI' PER CASO
5 dicembre 2014

      PRIMA RIBALTA



Teatro delle Onde
con Mattia Galantino e Silvia Cuccovillo
di e con Tonio Logoluso


Una semplice telefonata di lavoro, un appuntamento virtuale preso, concordato e rimandato decine di volte, due persone che si “toccano” con la voce, impazienti entrambe di conoscersi, ma che il destino decide non fare incontrare mai. È questo il succo dello spettacolo che vive le sue “sliding doors” con un ritmo frenetico e con i due protagonisti (un uomo e una donna) prigionieri di una fatalità che nella sua veste comica assume sembianze paradossalmente drammatiche. Il testo, adattato per la scena da un bel racconto del giornalista Luca De Ceglia (“La coincidenza ci farà incontrare”) vive la quotidianità e l’alienazione dei rapporti umani ormai schiavi degli sms, dei social network, della costruzione di un incontro “reale”, addirittura di un evento. Ci si interroga spesso sul senso di frustrazione che l’era dell’alta tecnologia e di internet sta inesorabilmente portando e in questo spettacolo lo si fa vivendo la storia in maniera intensa e con tanta verve, con battute a bruciapelo, comicità volontaria e involontaria e figure che da umane rischiano di diventare grottesche nella loro tremenda ed effettiva realtà.

5 dicembre 2014

INGRESSO € 10

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

PRENOTAZIONI

CONTATTI 


DISTURBI DI MEMORIA
6 e 7 dicembre 2014






Renato Carpentieri
di Manlio Santanelli
con Mario Porfito e Lello Serao
regia di Renato Carpentieri


Due uomini sulla cinquantina: l’uno riservato, l’altro prodigo della propria intimità; l’uno attento a non offendere il comune senso del pudore, l’altro capace di pensare e dire soltanto cose spudorate; l’uno morbosamente geloso dei ricordi, l’altro pronto a metterli all’asta. Anche nella professione i due non potrebbero essere più dissimili, più antitetici, dal momento che il primo è un tecnico del diritto, uno stimato penalista che trasuda rigore e deontologia, mentre il secondo commercia in prodotti non meglio identificati, e trasuda, trasuda alla lettera. Due tipi come questi, presi separatamente, ancora non sarebbero in grado di dare vita a un caso – la vita è bella perché è avariata, si diceva nell’avanspettacolo – se il caso non congiurasse opportunamente per farli incontrare. O meglio rincontrare. La premessa della vicenda, in verità, è delle più plausibili: il Riservato e lo Spudorato a suo tempo sono stati compagni di scuola. L’occasione per cui si ritrovano, magari, è un tantino più inconsueta: lo Spudorato, approfittando di una coincidenza aerea, un pomeriggio riemerge dal tempo che fu e si presenta dal Riservato. E con quella breve visita gli manda al diavolo non soltanto il pomeriggio.


6 e 7 dicembre 2014

FELLINI'S DREAM
11 e 12 dicembre 2014


Teatro Potlach
con Daniela Regnoli, Nathalie Mentha, Paolo Summaria, Simona Zanini, Marcus Acauan e Gustavo Hector Riondet
regia Pino Di Buduo


In un impianto scenografico fatto di luci e videoproiezioni appaiono alcuni dei personaggi più famosi dei film di Fellini come in un immaginario set cinematografico che si materializza davanti agli occhi dello spettatore: lo sceicco bianco che cerca di sedurre l’ingenua sposina, il leggendario Frou Frou con la sua magica atmosfera del circo, Casanova e la sua solitudine, Ginger e Fred ormai vecchi e stanchi, la Gradisca. Personaggi che alla fine si ritrovano insieme, come in un carosello, tra neve, vento e quegli effetti speciali cari al magico mondo di Federico Fellini. 

11 e 12 dicembre 2014

INGRESSO € 10

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

NICO SALATINO in BARI GRAFFITI
8 dicembre 2014



8 dicembre ore 18,00 e 21,00

INGRESSO € 18 - RIDOTTO € 15
BIGLIETTO BAMBINO € 10
CRAL E ASSOCIAZIONI € 13


venerdì 13 giugno 2014

LA LOCANDIERA
dal 13 dicembre '14 al 6 gennaio '15




ANONIMA G.R.
Presenta
LA LOCANDIERA
di Carlo Goldoni
con:
Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli,
Regia:
Dante Marmone

Cimentarsi nel più classico dei classici del Teatro italiano: “La Locandiera” di Carlo Goldoni, è per ogni attore e attrice una importante tappa del suo percorso teatrale. Quest’opera settecentesca offre infatti, oltre ad una trama intrigante, la possibilità di sperimentarsi nei personaggi del racconto e di  entrare così nei diversi caratteri così sapientemente disegnati dall’autore.
Nella riscrittura  de “La Locandiera” l’intento è stato quello di calare la storia in un’ambientazione più mediterranea, quindi in una locanda del settecento a Bari. Ciò ha consentito di dare ai personaggi dei caratteri più veraci, più ruspanti di come vengono descritti nell’originale commedia goldoniana.

 Personaggi che si esprimono in un italiano baresizzato, con espressioni colorite e per certi versi chiassose, proprio per richiamare l’indole spiccatamente espansiva della gente del sud marcando sulla nostra diversità culturale e di costume. 


dal 13 dicembre ' 14 al 6 gennaio '15

INGRESSO € 18 - RIDOTTO € 15


CALENDARIO