STAGIONE 2015.16:

FUTURI POSSIBILI

A TEATRO CON MAMMA E PAPA'

RASSEGNA 2014 2015

NUOVO TEATRO ABELIANO

RASSEGNA 2014 2015

venerdì 8 aprile 2016

LE STATUE MOVIBILI_Teatri Associati di Napoli/Le Nuvole 29 - 30 aprile h 21 e 1 maggio h 18.00

29 - 30 aprile h 21.00

 1 maggio h 18.00 

actor

Teatri Associati di Napoli/Le Nuvole

LE STATUE MOVIBILI 



da antonio petito libero adattamento lello serao con ciro esposito, daniela ioia, daniele marino, niko mucci, biagio musella,ciro pellegrino, nunzia schiano musiche niko mucci e luca toller


L’attualità, ne Le statue movibili, funziona come fattore decisivo a fare della pièce un arguto e agile vaudeville in cui circola quasi un’aria parigina, ma dove sono presenti anche dei veleni propri alle atmosfere della città moderna. Il tema centrale è del giovane di relativamente agiata famiglia rustica che viene in città a cercarsi un altro destino, ma che non riesce, per indolenza e lentezza di indole, se non a indebitarsi col padrone di casa e a vivere di espedienti e di dolce far niente. A questo punto inizia la commedia, con l’ingresso in scena di un signore, ricco e supponente proprietario di case, che viene a proporre al protagonista, Felice Sciosciammocca e al suo servo Pulcinella, plebeamente e sanguignamente irridente ai tic e alle presunzioni del parvenu entrato di sua iniziativa in casa, di dargli in fitto gratuitamente per un po’ di mesi un appartamento: con la presenza del giovane e del suo servo il signor proprietario vuole sfatare la leggenda che la casa sarebbe abitata da spiriti. (E’ la premessa di una situazione che più tardi maturerà, con implicazioni interiori, in Questi fantasmi di Eduardo).
L

lunedì 15 febbraio 2016

Vito Signorile per gli abbonati della stagione "A teatro con mamma e papà"

Cari bambini e cari genitori
Quest’anno non ho potuto salutarvi di persona, in occasione dell’ultimo spettacolo, perché impegnato a mia volta a recitare in un’altra città e dunque colgo l’occasione per farlo ora con l’auspicio che abbiate trascorso una buona Pasqua.
Spero che anche questa stagione teatrale sia stata gradita e vi assicuro che il nostro impegno è quello di offrirvi spettacoli sempre più belli ed emozionanti. Siamo davvero orgogliosi di voi, ormai sempre più numerosi, assidui e attenti spettatori. E non nascondiamo la nostra felicità nel vedere la famiglia a Teatro. Lo spettacolo dal vivo resta uno degli ultimi baluardi dell’incontro a misura d’uomo.

A teatro con mamma e papà 2016/2017  partirà nel prossimo mese di novembre con qualche piccola novità per i nostri abbonati:
Il numero degli spettacoli passa da sette a otto;
All’inizio della nuova stagione teatrale ci sarà una festa/spettacolo dedicata a tutti i Bambini
Agli abbonati che hanno già confermato e rinnovano l’abbonamento entro il 15 settembre p.v. è riservata la riduzione (40 € anziché 48 €)

A Teatro con Mamma e Papà (e con la Mamma e il Papà di Mamma e Papà)
8 spettacoli in abbonamento (Domenica ore 17 e ore 19)
Costo abbonamento intero a 8 spettacoli € 48 a persona – ingresso € 10 * ingresso ridotto € 8
Costo abbonamento ridotto a 8 spettacoli € 40 a persona (riservato a tutti i vecchi abbonati)
(n.b. la riduzione resta valida qualunque sia il nucleo familiare (es. Mamma, Papà + 2 figli = € 160)
Gli abbonati potranno altresì accedere agli spettacoli del Comune di Bari  e agli spettacoli delle altre rassegne organizzate dai Teatri di Bari presso l’Abeliano e il Kismet, usufruendo del biglietto ridotto.

Gli Spettacoli:
La vera storia di Cappuccetto Rosso - 13 nov.* Arlecchino e Pulcinella a Venezia - 27 nov.
Ahia - 11 dic. * I ragazzi della via Pal - 8 genn* Il brutto anatroccolo - 22 genn.
La bella addormentata - 17 febb.* L’uovo di Colombo - 6 mar.
 La favola delle tre melarance - 18 mar


Grandi Classici, grandi Emozioni, bellissime Interpretazioni di specialisti di Teatro per Bambini di ogni età. Raccomandazione finale a tutte le bimbe e i bimbi: cari bambini, è necessario che portiate a Teatro i vostri genitori e i vostri nonni, per risvegliare il bambino che è in loro.

Arrivederci a Teatro                                                             Vito Signorile             


Nuovo Teatro Abeliano via Padre Kolbe 3 Bari – tel 080 5427678 - 5425924


venerdì 25 luglio 2014

CAMPAGNA ABBONAMENTI
Stagione Teatrale 2015/2016





Rassegna ACTOR

intero 25 euro 

ridotto*     20 euro 

_per studenti, over 65, soci Coop + 1 accompagnatore, possessori di Carta Più Feltrinelli, possessori di E.showcard, abbonati alla stagione teatrale del Teatro Comunale di Bari e abbonati alla Stagione della Fondazione Petruzzelli


on line** 12,50 euro

sul sito www.bookingshow.it


ABBONAMENTO a TURNO FISSO a 8 spettacoli

intero 160 euro 

ridotto*     128 euro 

_per studenti, over 65, soci Coop + 1 accompagnatore, possessori di Carta Più Feltrinelli, possessori di E.showcard, abbonati alla stagione teatrale del Teatro Comunale di Bari e abbonati alla Stagione della Fondazione Petruzzelli



Rassegna TO THE THEATRE

intero 15 euro 

ridotto*     12 euro 

on line** 12,50 euro

sul sito www.bookingshow.it


Rassegna FIBRE PARALLELE

intero 15 euro 

ridotto*     12 euro 

on line** 12,50 euro

sul sito www.bookingshow.it


MODALITA’ DI ACQUISTO ABBONAMENTI e BIGLIETTI


presso l’Officina degli Esordi

080.914.85.90

lunedì – mercoledì – venerdì dalle 10 alle 13 

dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 20.00


presso il Teatro Abeliano

080.542.7678

dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.30


presso il Teatro Kismet 

080.579.76.67 int. 123

dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.00


solo per l’acquisto dell’abbonamento tramite bonifico bancario

IBAN IT72 Q033 5901 6001 0000 0132524

Dopo aver effettuato il bonifico la tua  sottoscrizione alla stagione di prosa sarà completata inviando un email a: 

botteghino@teatrokismet.it

indicando gli estremi del pagamento effettuato e i nomi dei titolari dell’abbonamento (specificando Teatro, Turno, posto e, nel caso dell’abbonamento alla stagione del Teatro Kismet,  i titoli dei due spettacoli a scelta libera) 


solo per l’acquisto biglietti presso tutti i punti di prevendita della Bookingshow con 

una maggiorazione del 10% sul costo del biglietto

tra cui Box Office Feltrinelli Bari – Via Melo da Bari, 119


solo per l’acquisto biglietti  sul sito ww.bookingshow.it


IL TEATRO'
photo gallery



Sin dagli esordi il Gruppo Abeliano sente l'esigenza di una "casa" propria, uno spazio teatrale per meglio elaborare e sperimentare il lavoro dell'attore. Dopo aver allestito ben tre piccoli Teatri nella città di Bari, in Piazza Garibaldi nel 1969-70, in viale Giovanni XXIII nel 1972, in Largo 2 Giugno nel 1977, ristrutturando e utilizzando seminterrati e capannoni industriali, finalmente nasce, il 3 febbraio 2012, in Via Padre Kolbe, su progetto dell’Architetto e Scenografo prof. Luca Ruzza, il Nuovo Teatro Abeliano, capiente di circa 300 posti e pronto ad ospitare la polivalente e articolata attività del Centro. 

Sostenuto dalle maggiori Istituzioni Pubbliche, patrocinato nei vari progetti dall'Università degli Studi di Bari e in collaborazione con i più importanti Gruppi e Associazioni Culturali della Città, con la Circoscrizione Japigia-Torre a Mare e con gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, il Gruppo Abeliano affronta la sua quarantatreesima Stagione con un aggiuntivo spirito di servizio alla città considerato che agirà in un quartiere in forte espansione ma ancora povero di strutture di Cultura e Spettacolo come Japigia.

...
GUARDA IL VIDEO DELLA NOSTRA "PLATEA MOBILE"

video

FUTURI POSSIBILI
I Nuovi Spettacoli



I NUOVI SPETTACOLI


Juke box all'idrogeno


Regia di Vito Signorile

con 







Mai stata sul cammello?

Di Aldo Nicolaj
Regia Vito Signorile
Con Tina Tempesta, Antonella Genga, Stefania Bove
Impianto scenico Michele Iannone

Musiche originali Davide Ceddia 

Sono tutte buone le mamme del mondo? O ce ne sono anche delle maligne, delle cattivelle? La protagonista di questa commedia, un angioletto certo non è. Ma più che condannare bisogna capire, una nonagenaria che nella vita ha sempre dominato e che all’improvviso corre il rischio di rimanere sola, perché la figlia cinquantenne la vuole lasciare per un extracomunitario di cui si è innamorata. Diciamo che la nostra nonagenaria agisce per legittima difesa e questo, chi la giudica, deve considerarlo. Ho scritto qualche anno fa la commedia per Paola Borboni, che ne sarebbe stata l’interprete ideale, ma non fece in tempo a mettere in scena questo personaggio che mi aveva ispirato”. (Aldo Nicolaj)
Olga è una vecchia signora novantenne, arzilla, intraprendente, che non dimostra l’età che ha, a cui piace mangiare dolci e giocare. La vittima preferita dei suoi giochi è la figlia, alla quale poco concede in fatto di vita privata. Ad Elsa rimprovera di non essere riuscita a costruirsi una vita decente, di essere invecchiata troppo presto e di non saper sfruttare le occasioni che le si propongono. Tra le due s’inserisce Iris, giovane domestica tuttofare, fanatica di telenovelas, che riesce a mediare tra i loro opposti caratteri, ottenendo le rispettive confidenze.
Un’ energica novantenne ed una figlia succube che incerta si muove tra il senso di colpa, l'obbligo morale ed il desiderio di libertà, ci riportano a un tema universale e attuale, con l’ironia tragicomica tipica delle commedie di Nicolaj.


Blue Bird Bukowski


Di Riccardo Spagnulo
Regia Licia Lanera
Con Vito Signorile e Mary Dipace
Luci Vincent Longuemare
Realizzazione scene Michele Iannone

Bukowski è morto? Sembra di sì, se andiamo a controllare la sua biografia: il vecchio Buk ci ha lasciato nel 1994. Eppure le librerie sono piene dei sui romanzi e delle raccolte poetiche che vendono molto bene. Ogni anno spunta qualche manoscritto non ancora pubblicato, ma soprattutto, nella memoria dei suoi lettori e nell’immaginario collettivo, permane la figura dell’anti-intellettuale così attaccato alla vita, da preferire corse di cavalli e donne ai salotti letterari. Bukowski, in un colpo solo, ha mandato a quel paese il sogno americano e ha rivelato in modo sarcastico e disincantato tutta l’ordinaria follia del mondo occidentale. Ci siamo chiesti, se tornasse indietro, se si risvegliasse all'interno di una squallida camera di obitorio, cosa farebbe. La risposta è: esattamente quello che ha fatto per tutta una vita: bere, scommettere, fare l’amore e soprattutto scrivere, scrivere e ancora scrivere. In scena, questo fantasma, che ci ricorda che la vita deve essere vissuta fino in fondo (altrimenti vita non è), ridiventa corpo per tentare rocambolescamente una nuova avventura che ruota attorno all’ennesima donna da conquistare (una guardiana-infermiera), ad un’altra scommessa da vincere, all’ultima esperienza da vivere e raccontare.
Bukowski, che ha vissuto da emarginato nei sobborghi delle grandi città per trent’anni prima di venire scoperto come autore, conquista il centro del palcoscenico per mostrare a tutto il pubblico che le apparenze non contano: quello che conta è l’azzardo di ciascuno di noi, quello che siamo disposti a perdere.


Testo e regia di Vito Signorile
Con Enzo Vacca, 
Roberto Corradino, Betti Lusito, 
Michele Stella
Costumi Francesco Capece
Musiche Davide Ceddia


Principessa bellissima e inavvicinabile, Taitù non si decide a sposarsi e nonostante il gran desiderio di suo padre il Re di avere finalmente dei nipotini, continua a rifiutare la corte di tutti i pretendenti che le si avvicinano. Fino a quando il re Capacalda escogiterà un tranello per passare proprio con lei una notte nel castello. Da questa avventura e dalle peripezie che ne seguiranno, Taitù conoscerà finalmente la vera felicità, imparerà ad essere più umile e a … non farsi sottomettere. Dal racconto popolare fino alla Bisbetica domata, un racconto d’amore, tranelli, segreti e lieto fine.


L’Orco e lo sciocco

Di Vito Signorile
Regia di Roberto Corradino
Con Enzo Vacca, Roberto Corradino, Betti Lusito, Michele Stella
Musiche Davide Ceddia


Legato al tema classico del figlio sciocco in una famiglia numerosa, lo spettacolo è la rielaborazione di una fiaba della tradizione popolare. Locco, il più piccolo di sette fratelli, è un figlio sciocco che però ha fiducia in se stesso e pensa che un giorno diventerà ricco e regalerà alla madre una fattoria. Sempre denigrato, decide di andare via di casa in cerca di fortuna e tra mille peripezie e avventure conosce addirittura l’Orco. Ma quest’Orco, a differenza di quanto si dice, è un uomo buono e saggio con cui Locco stringe amicizia e vive anni bellissimi, fino a quando la lontananza dalla famiglia non si fa troppo pesante e proprio Orco gli concede di tornare a casa. Prima della partenza gli affida il dono di una formula magica che gli garantirà la buona accoglienza della burbera madre. Ma saprà Locco usare bene il dono che Orco gli ha affidato?


Scèche – Spìrre a Barevècchie

Da Tiadre di Vito carofiglio
Regia Vito Signorile
Con Vito Signorile e 
Davide Ceddia


Nella cornice di un sogno prendono vita i più importanti personaggi e “pezzi” del teatro di Shakespeare. Tra le vie di Bari Vecchia si incontrano Amleto, Romeo, Falstaff, Lear, Marcantonio, Bruto. La loro lingua è quella della vita, della città antica, il dialetto.
Tratto da Tiadre di Vito Carofiglio, sapiente traduzione in lingua barese di alcuni passaggi fondamentali dal teatro shaekesperiano, lo spettacolo affida all’interpretazione di Vito Signorile e alla voce e alla musica di Davide Ceddia, la ricostruzione onirica di personaggi, inquietudini e sogni classici e sempre contemporanei. I personaggi di Shakespeare riportati nei vicoli e le corti di Bari vecchia tornano alla vita in una nuova lingua che fa emergere anime e tormenti di tutti. Per tutti.

La recitazione assolutamente convincente è stata arricchita da canti e musiche perfettamente in armonia con i testi. Uno spettacolo di pregio, di grande valore culturale. Fortemente consigliato a tutti coloro che amano il contatto con la cultura barese, un must per le scuole. Rita Branca


So tender so desperate

Di e con Vito Signorile




E’ una bellissima poesia di Jacques Prevèrt a prestare il titolo a questo spettacolo. Musica e Parole d’amore per lasciarsi trasportare nella dolcezza e nella passione di un sentimento che non ha età, non ha strategie, non ha tempo. Ma colpisce con un tonfo al cuore che non si confessa.
Vito Signorile assapora e attraversa le Parole e i Canti di Shakespeare, Dante, Ovidio, Lorca, Prevert e si lascia trasportare da Note e Canzoni d’amore che coinvolgono e fanno sognare e spesso si sostituiscono a quello che non sappiamo dire se non con gli occhi.
Una “recita” del cuore per dichiarare: Signore e Signori, ecco il nostro inno all’amore di tutti i tempi. Il nostro omaggio dal sapore antico alla donna di oggi. 


Dante sui Sagrati

Dalla Divina Commedia di dante Alighieri e dall’opera omonima di Gaetano Savelli

Di e con Vito Signorile



Poetico, lirico, tragico, politico, indignato: Dante letto fuori dai banchi di scuola ci restituisce tutta la rabbia, l’incanto, la passione, la commozione di un uomo di 800 anni fa, perso nel mezzo del cammin della sua vita, come perso è ancora ogni uomo. Come innamorato, stupito, deluso, fiducioso, è ancora ogni uomo.
Gaetano Savelli, autore e poeta barese, fece della Divina Commedia una sua traduzione in lingua dialetto, ritrovando attraverso il colore e la sonorità della lingua barese, quell’ulteriore poetico che solo alcune espressioni sanno dare.
Vito Signorile rilegge, in contesti straordinari, sui sagrati delle chiese e nelle corti delle città, alcuni canti dell’Inferno e del Paradiso, nella lingua dantesca originale e nella lingua tradotta di Savelli, per restituire alla Commedia dantesca, quell’autentica contemporaneità che solo i classici hanno.


Stòrie

Con Vito Signorile e Davide Ceddia
alle tastiere Roberto Baratto

Storie e racconti della tradizione orale barese e della nuovissima creatività popolare, “cavalli da battaglia” per tutti i felici intrattenitori di convivi. Ritornelli, allusioni, narrazioni senza fine che fanno parte di un immenso patrimonio immateriale. In un gioco ritmico di parole, canzoni, Storie antiche e nuove, che avvolgono e coinvolgono il pubblico di tutte le età, Vito Signorile e Davide Ceddia si concedono il piacere di divertirsi e divertire rispolverando quelle antiche bonarietà e cattiverie, con cui i più anziani e i più giovani amano ancora intrattenersi, imponendo una gioiosa pausa al vorticoso 
tran tran quotidiano.




Di e con Vito Signorile

Lo spettacolo, nato vent'anni fa durante la stagione teatrale 1987-1988 come una raccolta di tiritere, proverbi, storielle personaggi, piccoli e grandi pezzi di realtà popolare di Bari, ma non solo, col tempo si è arricchito di testi, di riflessioni, di indovinelli, battute, canti e filastrocche e soprattutto del vivo apporto del pubblico che è riuscito a “insaporirlo”.
Un “ragù” misto di comicità, del buonumore, della genuinità della vecchia tradizione orale barese ma anche di testi della più alta cultura dialettale come brani tratti dalla Divina Commedia veltate alla barese del poeta Gaetano Savelli o di un toccante Re Lear “trasportato” a Bari dalla genialità di Vito Carofiglio.


Dallo spettacolo Ragù è nato un libro edito da Il Gelso Rosso. Nel volume, arricchito dalle illustrazioni del pittore Michele Damiani, e nel DVD allegato si ritroverà quella Bari che i bisnonni raccontavano ai loro nipoti nelle lunghe serate invernali attorno al braciere o davanti all’uscio di casa alla luce della luna estiva, un patrimonio di cultura e di costume a rischio di scomparsa che, per fortuna, Vito Signorile si ostina a preservare e conservare attraverso la delicata e appagante arte del raccontare, un'arte capace di intrattenere, divertire, sorprendere, meravigliare, commuovere, far sorridere e ridere attraverso il solo suono della parola, la sola intonazione di voce.

giovedì 19 giugno 2014

I LABORATORI
NUOVO TEATRO ABELIANO

I LABORATORI




TEATRI DI BARI
I Laboratori
Direzione artistica Vito Signorile - Teresa Ludovico

Il Gioco del Teatro - Laboratori di Avvicinamento al Teatro
L’Arte nel cassetto - Laboratori per adulti e terza età
La Bottega dell’Attore (Teatro Danza) - Percorso  di perfezionamento
La Bottega dell’Attore (Teatro) - Percorso  di perfezionamento


Martedì 17.00 – 18.30
Il gioco del teatro-Bambini
ETA’: 6-10 anni (scuole elementari)
PERIODO:  novembre - maggio
COSTO MENSILE: 50 €
ISCRIZIONE: 15 € con Carta Famiglia in omaggio
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI SINGOLO CORSO: 25
FORMATORI: Gianna Grimaldi
SEDE: Teatro Kismet
50 ore
LEZIONI APERTE 20 ottobre – 27 ottobre h 17.00


Giovedì 17.00 – 19.00 (da confermare)
Il gioco del teatro-Ragazzi
ETA’: 11 -13 anni (Scuole medie)
PERIODO: ottobre - maggio
COSTO MENSILE: 60 €
ISCRIZIONE: 15 € con Carta Famiglia in omaggio
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI SINGOLO CORSO: 25
FORMATORI: Betty Lusito/Enzo Vacca
SEDE: Nuovo Teatro Abeliano
60 ore
LEZIONI APERTE 15 ottobre h 17.00




Mercoledì 18.00 – 21.00
Il gioco del teatro - Giovani
ETA’: 14 -18 anni (Scuole Superiori)
PERIODO: novembre - giugno
COSTO MENSILE: 70 €
ISCRIZIONE: 40 € (dà diritto all’ingresso a 3 euro per gli spettacoli in programma nei Teatri di Bari)
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 25
FORMATORI: Lello Tedeschi/ Piera Del Giudice
SEDE: Teatro Kismet
90 ore
LEZIONI APERTE: 7 OTTOBRE – 21 OTTOBRE h 18.00


Lunedì 19.00 – 21.00
L’arte nel cassetto
ETA’: per tutti a partire da 30 anni
PERIODO: novembre - giugno
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 30
COSTO MENSILE: 80 €
ISCRIZIONE: 40 € (dà diritto all’ingresso a 3 euro per gli spettacoli in programma nei Teatri di Bari)
90 ore
FORMATORI: Roberto Petruzzelli
SEDE: Nuovo Teatro Abeliano
LEZIONI APERTE 19 ottobre h 19.00


Tutti i laboratori di avvicinamento al teatro seguono un percorso triennale: alla fine del 1° anno sarà organizzata una open class, alla fine del 2° anno un saggio finale, fino ad arrivare all’allestimento di uno spettacolo a termine del 3° anno.


Giorno della settimana?
LA BOTTEGA DELL’ATTORE
Percorso  di perfezionamento del mestiere dell’attore diretto da Vito Signorile
ETA’: 19 - 29 ANNI
PERIODO: ottobre - giugno
COSTO MENSILE: 100
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 20
DOCENTI:  Vito Signorile (recitazione), Licia Lanera (il lavoro dell’Attore), Roberto Corradino (improvvisazione), Flavio Albanese (lettura interpretativa e  cenni sulla Commedia dell’Arte), Roberto Petruzzelli (impostazione vocale e controllo della respirazione), Franco Perrelli (storia del Teatro), Ettore Catalano (Pirandello e il novecento).
SEDE: Nuovo Teatro Abeliano
160 ore
LEZIONI APERTE 5 ottobre h 19.00


LA BOTTEGA DELL’ATTORE (Teatro) PROGRAMMA:
ESERCITAZIONI E MATERIE DI STUDIO
·         Esercitazioni di controllo respiratorio e vocale; (primo corso)
·         Esercitazioni di Dizione, Canto e Impostazione vocale; (primo e secondo corso)
·         Esercitazioni di mimica espressiva (facciale e corporea); (primo e secondo corso)
·         *** Esercitazioni di improvvisazione; (partecipanti percorso perfezionamento)
·         *** Esercitazioni di lettura interpretativa; (partecipanti percorso perfezionamento)
·         *** Cenni di storia del teatro e sugli autori più rappresentativi; (p. p. perfezionamento)
·         *** Drammatizzazione individuale del racconto; (p. p. perfezionamento)
·         *** Il lavoro dell’Attore; (partecipanti percorso perfezionamento)
·         *** Recitazione; (partecipanti percorso perfezionamento)

ESPERIENZE PUBBLICHE DI FINE CORSO (in Teatro)
·         Open Class degli esercizi (primo corso);
·         Saggio finale pubblico (secondo corso);
·         Spettacolo teatrale (terzo corso);
·         Open Class (fine percorso di perfezionamento)



REGOLAMENTO COMUNE A TUTTI I CORSI
Ogni allievo è tenuto a:
·         Frequentare tutte le lezioni e gli stages relativi al corso di studi (un numero di assenze pari a un quinto del totale delle ore previste implica l’esclusione dal saggio finale e dall’attestato di frequenza);
·         Rispettare la massima puntualità (ogni allievo è tenuto ad arrivare 15 minuti prima dell’inizio effettivo delle lezioni);
·         Osservare scrupolosamente tutte le disposizioni della direzione e dei singoli docenti;
·         Munirsi di abbigliamento idoneo agli esercizi in pedana;
·         Avere la massima cura degli arredi e del materiale tecnico presente nei locali in cui si svolgono le lezioni, nonché delle attrezzerie e dei costumi di scena;
·         L’attestato di qualificazione professionale, che sarà rilasciato a fine anno è di frequenza, a fine del secondo anno è di allievo attore, a fine del terzo anno è di attore;
·         La non ottemperanza al presente regolamento e, dal pari, l’uso di comportamento irriguardoso verso il corpo docente, il personale direttivo, i colleghi, comportano l’esclusione dal corso;
·         Deroghe al presente regolamento sono di unica pertinenza della direzione del corso.



ABBONAMENTI E BIGLIETTI
New Season


Rassegna ACTOR
intero 25 euro 
ridotto*     20 euro 

on line** 12,50 euro
sul sito www.bookingshow.it



ABBONAMENTO a TURNO FISSO a 8 spettacoli
intero 160 euro 
ridotto*     128 euro 




Rassegna TO THE THEATRE

intero 15 euro 
ridotto*     12 euro 


on line** 12,50 euro
sul sito www.bookingshow.it


Rassegna FIBRE PARALLELE
intero 15 euro 
ridotto*     12 euro 
_
on line** 12,50 euro
sul sito www.bookingshow.it



*per studenti, over 65, soci Coop + 1 accompagnatore, possessori di Carta Più Feltrinelli, possessori di E.showcard, abbonati alla stagione teatrale del Teatro Comunale di Bari e abbonati alla Stagione della Fondazione Petruzzelli


MODALITA’ DI ACQUISTO ABBONAMENTI e BIGLIETTI

presso l’Officina degli Esordi
080.914.85.90
lunedì – mercoledì – venerdì dalle 10 alle 13 
dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 20.00

presso il Teatro Abeliano
080.542.7678
dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.30

presso il Teatro Kismet 
080.579.76.67 int. 123
dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.00

solo per l’acquisto dell’abbonamento tramite bonifico bancario
IBAN IT72 Q033 5901 6001 0000 0132524

Dopo aver effettuato il bonifico la tua  sottoscrizione alla stagione di prosa sarà completata inviando un email a: 
botteghino@teatrokismet.it
indicando gli estremi del pagamento effettuato e i nomi dei titolari dell’abbonamento (specificando Teatro, Turno, posto e, nel caso dell’abbonamento alla stagione del Teatro Kismet,  i titoli dei due spettacoli a scelta libera) 

solo per l’acquisto biglietti presso tutti i punti di prevendita della Bookingshow con 
una maggiorazione del 10% sul costo del biglietto
tra cui Box Office Feltrinelli Bari – Via Melo da Bari, 119

solo per l’acquisto biglietti  sul sito ww.bookingshow.it


CALENDARIO