sabato 26 novembre 2011

PRODUZIONI - ANNIE & JENNIFER

FOTO GALLERY
...

 da "Le cinque rose di Jennifer" di Annibale Ruccello e "Prima di colazione" di Eugene O’Neill

con
Mino De Cataldo, Tina Tempesta, Betty Lusito

Drammaturgia e Regia Vito Signorile

Costumi: Francesco Capece

Jennifer abita in un quartiere di periferia, un tipico dormitorio metropolitano, in cui si aggira un ignoto assassino che firma i suoi omicidi lasciando sul luogo del delitto cinque rose. Jennifer aspetta sempre una telefonata, aspetta Franco, ingegnere di Genova, amore per una notte, ormai svanito nel nulla e ossessivamente presente solo nella sua mente. Annie è una moglie gelosa e petulante, ormai preda della follia, che continua a parlare e parlare e "servire" la colazione ad un marito ormai "assente" da anni.
Si parla, si ride, si cantano addirittura canzonette, ma i fantasmi della solitudine spingono fino alle estreme conseguenze la loro crudeltà e danzano il loro trionfo.

"Ottime le interpretazioni degli attori. Soprattutto del buon Mino Decataldo, nei panni del travestito Jennifer, alterna vari stati d'animo con una naturalezza quasi surreale riuscendo a trasmettere al pubblico la leggerezza del personaggio quando canticchia allegramente le canzoni che trasmette la radio; una leggerezza che invano tenta di sopprimere la solitudine ed oscurare l'inquietudine per quella telefonata che non arriva; inquietudine che si trasforma in dolore struggente che finisce per violentare la sua intimità. Follia e solitudine sono gli elementi chiave dell'interpretazione esemplare della grande Tina Tempesta. L'attrice esprime al meglio una follia umana rafforzata dal peso degli anni nonché una solitudine appesantita da una rassegnazione che quasi annulla ogni speranza. Non meno interessante è l’attrice Betty Lusito, nel ruolo della morte che seduce, istiga e trionfa nel finale."
 B. Gonnella

CALENDARIO