lunedì 8 ottobre 2012

GALÀ PER MOMCILO BOROJEVIC

Stagione Complice Danza - Il suono silenzioso del corpo

10 ottobre 2012 ore 21.00

Danzatori Uniti
presenta
Galà per il Maestro Momcilo Borojevic


Il 10 ottobre la danza ricorda e festeggia un grande maestro ... Danzatori Uniti, questo il nome collettivo che si sono dati, è l'ensamble di coreografi e danzatori che daranno vita al Galà per Momcilo Borojevic.

Momo, così era chiamato dai suoi amici e allievi, è stato un danzatore e coreografo straordinario, capace di unire, nell'insegnamento, l'educazione del corpo e quello dello spirito, a partire dalla cura delle relazioni umane e dalla tensione sempre presente alla bellezza. Formatosi all'Accademia delle Arti Teatrali del Bolshoj di Mosca, si era perfezionato con i celebri ballerini Asaf Messerer e Galina Ulanova per approdare, dopo l'esperienza delle scene, alla carica di direttore del corpo di ballo del Teatro Musicale di Belgrado. Qui aveva insegnato e realizzato diverse coreografie e spettacoli teatrali, spesso ripresi dalla televisione nazionale yugoslava. Nel 1984 si era trasferito in Italia dove aveva collaborato con il Petruzzelli di Bari e il S. Carlo di Napoli. 

Legato alla Puglia per oltre dieci anni, era stato maestro presso la scuola di danza della Fondazione "Niccolò Piccinni" di Bari, oltre che curatore di stages di perfezionamento in diverse accademie private. Sempre in Puglia aveva creato numerose sue coreografie, "Magnificat", "Il trionfo di Afrodite", "Rhapsody in Blue", "Concerto di Aranjuez", "Quintetto per Pablo", per citare solo alcuni dei suoi lavori. Al Petruzzelli nel 1987 era andato in scena con "Asinus Aureus o Frammenti da Apuleio", cantata scenica per soli, coro e orchestra sul mito classico di Amore e Psiche, del compositore Nicola Scardicchio. 

Con lui si sono formati a Bari danzatori e coreografi che hanno continuato a insegnare nel segno della sua visione poetica: Domenico Iannone, Giuseppe Mintrone, Mariella Rana, e tanti altri. Per ricordarlo e festeggiarlo, i suoi allievi di allora si sono riuniti nel modo che lui stesso avrebbe preferito: tornando a ballare. Molti di loro sono ancora ballerini e coreografi in attività, altri non ballano più da alcuni anni, ma tutti hanno deciso in questa occasione di rimettersi in gioco, dando vita a un galà festoso e ironico il cui scopo primario è quello di istituire un fondo di beneficenza per il perfezionamento agli studi di un ballerino o di una ballerina scelta tra le scuole di danza di Bari e Provincia. Per continuare a ballare nel segno di Momo.

Ingresso € 12,00

PRENOTAZIONI


CONTATTI


 


CALENDARIO