mercoledì 26 marzo 2014

LEGIONARI
28 e 29 novembre 2014

TO THE THEATRE
foto gallery
...

Teatro del Sangro
l’Impresa fiumana fu un sogno condiviso e realizzato. Uno slancio d’amore che non ha eguali nella storia.
Di e con Stefano Angelucci Marino
scena e costumi di Artibò suono Globster
collaborazione drammaturgia e regia di Rossella Gesini
testo, regia, luci e musiche di Stefano Angelucci Marino


1920, a Fiume. Un soldato, Vincenzo. Meridionale, abruzzese. Un reduce della prima guerra mondiale, un ardito: la guerra lo ha cambiato per sempre, il suo posto non è più a casa nel paesello d’origine. L’inquietudine lo porta a partire. Per andare a Fiume. A Fiume, dove pare ci sia una “Causa” capace di accendere cuore e mente. Immerso dentro la “città di vita”, il nostro Vincenzo ci dirà di tensioni, splendori e miserie di quella festa rivoluzionaria, di bravate futuriste e di utopie, di trasgressione sessuale e di pirateria, di gioco, di guerra e di quell’insopprimibile bisogno di finirla in bellezza con questa inutile stupida vita, in una specie di orgia eroica. Sarà in parte comico, in parte tragico. Per la precisione tragicomico. D'Annunzio, sì, fu l’interprete ispirato di quello slancio, il Comandante, il Vate che guidò quella straordinaria avventura, ma protagonisti assoluti furono i tantissimi giovani che, disertando o scappando da casa, si riversarono nella città irredenta e là rimasero per oltre un anno.


28 e 29 novembre 2014

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

PRENOTAZIONI

CONTATTI

CALENDARIO