Supporta il Teatro Abeliano

10 motivi per supportare il Nuovo Teatro Abeliano

Gli artefici del Teatro Abeliano mossero i primi passi per non emigrare. All’epoca, siamo alla fine degli anni ’60, il mestiere di teatrante veniva considerato poco più di un gioco per sfaccendati e chiunque al Sud, fatta eccezione per Napoli, avesse voluto intraprenderlo da professionista, era combattuto tra il coraggio di emigrare e il coraggio di restare. Ma il coraggio di restare era molto più costoso, molto più faticoso. Bisognava sconfiggere il pregiudizio regnante e prepotente, sopperire con l’ingegno all’assenza di strutture e danaro ed essere disposti a investire la propria anima per realizzare il proprio sogno:

costruirsi un Teatro e affermare la professione che regala sogni ed emozioni.

Ne è passata di acqua sotto i ponti! Da allora quei ragazzi ne hanno inventati tre di Teatri nella città di Bari prima di poterne finalmente realizzare un quarto. Volti e capelli segnati dal tempo ma felici per il vero e proprio gioiello, definito da molti artisti “tra i più bei piccoli teatri italiani”: Il Nuovo Teatro Abeliano.

Nasce al rione Japigia, il più grande e difficile quartiere della città, e mette al centro delle proprie attenzioni e delle proprie creatività le problematiche sociali. Offre a quei cittadini occasioni culturali e di divertimento, una via di fuga dalla omologazione e dalla solitudine. La formazione attraverso gli Stage, i Laboratori, il gioco del teatro, i prezzi popolari accessibili a tutti e le attività per scuole e famiglie, la meticolosa ricerca delle nostre radici, sono gli strumenti che fanno del Nuovo Teatro Abeliano uno dei più importanti punti di riferimento culturali della città.

L’attività ultra quarantennale dell’Abeliano e l’amore per la città e le sue radici suggeriscono oggi ai nuovi e vecchi artefici, riuniti nella Fondazione Teatro Abeliano, questo invito:

Supporta l’attività del Nuovo Teatro Abeliano e Adotta un’Edicola Votiva di Bari vecchia.

(modalità in elaborazione)