• SPETTACOLI /GIovedì 24 SETTEMBRE 2020, h. 21
  • PER INFORMAZIONI /080 542 7678

Senza fame l’uomo muore. E l’uomo muore di fame. La fame, di dire sempre la cosa giusta, di mettermi nei panni dell’altro per capire i miei panni, la fame di togliermi i miei di panni e di restare così, crudo e da mangiare. La fame di ciò che mi spinge sempre tra le pieghe del palco a scrutare come tra i cerchi degli anni di un tronco, come tra le pieghe della vita. La fame di Antigone, di Giulietta e Romeo, di Pinocchio. La fame comica di capire cos’è, senza finzioni.
A teatro non fingo mai, ho sempre e solo fame.